I 5 PILASTRI DELL'ISLAM

Começar. É Gratuito
ou inscrever-se com seu endereço de e-mail
I 5 PILASTRI DELL'ISLAM por Mind Map: I 5 PILASTRI DELL'ISLAM

1. Il quinto ed ultimo pilastro è "Il pellegrinaggio alla Mecca"

1.1. Esso è un complesso di riti che si svolgono alla Mecca ogni Dhu l-Hijja (l'ultimo mese dell'anno) e ai quali ogni musulmano dovrebbe partecipare almeno una volta nella vita.

2. Indicano i 5 obblighi previsti dalla legge religiosa per ogni credente musulmano.

3. Il primo pilastro è "La Testimonianza di Fede"

3.1. Un musulmano può definirsi tale solo dopo aver recitato la Shahadah in modo sincero. «Testimonio che non c'è divinità se non Dio e testimonio che Maometto è il Suo Messaggero.»

4. Il secondo pilasto è "La preghiera"

4.1. I musulmani recitano la preghiera cinque volte al giorno: prostrati su un tappetino, rivolgendo il capo alla Mecca; il mezzogiorno del venerdì è il momento della preghiera comune.

5. Il terzo pilastro è "L'elemosina legale"

5.1. Rappresenta un'imposta di "purificazione", atta a rendere lecito il godimento dei propri guadagni.

6. Il quarto pilastro è "Il digiuno nel mese di Ramadan"

6.1. Viene fatto per ricordare la prima rivelazione del Corano a Maometto. Esso è obbligatorio per quanti godano di buona salute. Vengono però fatte delle eccezioni, ad esempio a diabetici, anziani, malati gravi, donne incinte, che allattano o con le mestruazioni. A quanti sono in viaggio, malati, in guerra o chi semplicemente ha ceduto alla tentazione, basterebbe recuperare dopo la fine dei 30 giorni. Il divieto di bere e mangiare andrebbe dall'alba al tramonto, consentendo ai fedeli di riprendersi durante la notte, nel pasto chiamato Ifṭār. L'obbligo sarebbe esteso anche al fumo e alle pratiche sessuali. Viene inoltre posto al fedele il divieto di assumere comportamenti peccaminosi, i quali vanificherebbero il digiuno.